Linea Bologna-Verona, Piccinini (M5S): “Troppe poche corse nel weekend. Regione accolga richiesta dei pendolari”

“Sulla linea ferroviaria che collega Bologna a Verona è necessario un potenziamento sia delle fermate che delle corse. Pur essendo una linea in crescita per numero di viaggiatori, non tutte le fasce orarie nei giorni feriale vengono coperte mentre in quelli festivi di fatto il servizio è pressoché Silvia Piccinini, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, riguardo alla situazione della linea ferroviaria Bologna-Verona, in particolare del tratto che collega il centro bolognese con Poggio Rusco.

“Le richieste fino a questo momento avanzate dal Comitato dei pendolari della linea non hanno trovato un adeguato riscontro da parte della Regione, Tper ed RFI – spiega la consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle – In particolare a preoccupare sono le tante fasce orarie, soprattutto al mattino, dove non sono previsti treni in arrivo a Bologna oltre al fatto che il sabato e la domenica il servizio è di fatto nullo. La richiesta dei pendolari, che avevano diffuso un documento già durante la scorsa estate, era proprio di poter aumentare il numero di corse durante il week end. Richiesta però che non è stata soddisfatta così come non è stata accolta quella di poter viaggiare su treni nuovi e più confortevoli, visto che il materiale rotabile è ancora molto vecchio. Se si vuole veramente integrare questa linea ferroviaria all’interno del servizio metropolitano di Bologna è necessario che vengano fatti al più presto degli investimenti reali – conclude Silvia Piccinini – È quindi fondamentale che la Regione accolga al più presto le richieste del comitato dei pendolari e sarà un mio preciso impegno quello di cercare in tutti i modi che ciò si realizzi”.