Notizie

Terremoto, dopo 3 anni centri storici fantasma e ricostruzione al buio

La ricostruzuione "lenta" a Mirandola

Sono ormai passati tre anni dal sisma del 2012 in Emilia. Da allora tanto è stato fatto ma le incongruenze, i punti interrogativi, le ingiustizie sono ancora tanti, forse troppi. Nei giorni scorsi abbiamo accompagnato una giornalista di Lettera43 nelle zone dell’epicentro di quel maledetto maggio di tre anni fa, tra centri storici fantasma, rabbia dei commercianti, delusione degli imprenditori. …

Continua a leggere

Morti Bianche – Emilia Romagna, Regione Rossa …

Nel grafico sono rappresentate le variazioni percentuali del numero di morti bianche (persone decedute a causa di incidenti accaduti durante o per causa del lavoro) nel periodo 2010-2014. L’Emilia Romagna purtroppo è rappresentata in rosso: nel periodo indicato le morti sul lavoro sono più che raddoppiate! Leggi l’approfondimento di OpenPolis sulla portata dei cambiamenti avvenuti nel mercato del lavoro durante la crisi. Un’analisi …

Continua a leggere

RITARDI EXPO, PER LA REGIONE L’IMPORTANTE E’ PAGARE. ANCHE A VUOTO

Lunedì ho depositato un’interrogazione per capire quando ci verranno consegnati gli spazi di Expo che costeranno più di 1 milione di euro alla Regione Emilia-Romagna. L’assessore Palma Costi risponde che è tutto ok, e che pagherà regolarmente la seconda rata, in scadenza il 30 aprile. Cosa importa se c’è “solo” un ritardo di tre mesi nella consegna degli uffici in …

Continua a leggere

PROCESSO CONA, LE ASSOLUZIONI NON CANCELLANO LO SCANDALO POLITICO

Commento della consigliera Raffaella Sensoli alla sentenza di primo grado sugli appalti del nuovo polo ospedaliero di Ferrara. “Sentenze si rispettano ma le responsabilità politiche sono chiare e sotto gli occhi di tutti. Cona è e resterà una cattedrale nel deserto che la politica sanitaria della nostra regione vuole salvare sacrificando gli altri piccoli ospedali, come quello di Comacchio”. “Anche …

Continua a leggere

MONDI SILICART – CHIUSI PER ECCESSO DI UTILI!

La Mondi Silicart non è un’azienda in crisi. Eppure ha deciso che lo stabilimento di Anzola dell’Emilia deve chiudere, lasciando a casa 50 dipendenti dal giorno alla notte. Un compratore disposto a rilevare la ditta ci sarebbe, ma la multinazionale sembra non voler cedere il macchinario più importante per continuare con l’attività. Lunedì si saprà l’esito di questa “trattativa”. Oggi …

Continua a leggere