Treni, addio a treni diesel e passaggi a livello. Piccinini (M5S): “Nostra vittoria per l’ambiente e la mobilità sostenibile dopo anni di battaglie. Adesso subito le risorse nel bilancio”

“C’è voluta un’intera legislatura ma alla fine possiamo dire di esserci riusciti. L’annuncio fatto oggi dalla Regione in merito alla elettrificazione delle linee ferroviarie, il programma per il superamento dei passaggi a livello e lo stop al trasferimento delle reti FER a RFI rappresentano tre obiettivi raggiunti grazie alle battaglie portate avanti in questi anni dal MoVimento 5 Stelle in Assemblea Legislativa. Un risultato di cui verificheremo la concretezza nel bilancio che verrà approvato nelle prossime settimane”.

È questo il commento di Silvia Piccinini, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, dopo che questa mattina la Giunta, rispondendo a un question time presentato dalla stessa consigliera M5S, ha annunciato investimenti per 90 milioni di euro per elettrificare le linee dove ancora viaggiano treni diesel e un piano da 60 milioni per il superamento dei passaggi a livello.

“Sono provvedimenti che invocavamo da tempo e che fino ad oggi la Regione si è sempre rifiutata di adottare – aggiunge Silvia Piccinini – Evidentemente però il nostro continuo pressing, fatto di interrogazioni, risoluzioni ed emendamenti e richieste di approfondimenti in commissione ha finalmente dato i suoi frutti e oggi siamo riusciti a far cambiare rotta alla Regione. Era un impegno preciso che chiedevamo da sempre, non per accontentare il MoVimento 5 Stelle in vista delle prossime elezioni, ma per un obiettivo e una visione più alta e un’attenzione alle politiche di sostenibilità ambientale che riteniamo, e abbiamo sempre ritenuto, imprescindibili in un territorio come il nostro con la qualità dell’aria peggiore in Europa. Adesso la nostra azione sarà ancora più determinata nel verificare lo stanziamento di tutte le risorse necessarie già a partire dalla prossima legge di bilancio. Quella di oggi può e deve rappresentare un punto di partenza per dare all’Emilia-Romagna una mobilità realmente sostenibile nel rispetto dell’ambiente e dei diritti dei cittadini. Ed è anche la sfida, di cui in qualche modo vogliamo e dobbiamo farci interpreti, delle centinaia di migliaia di ragazzi dei Fridays For Future che venerdì sono scesi in piazza e che ci chiedono di fare presto. Grazie alla nostra costante azione in Assemblea Legislativa – conclude Piccinini – potremo rendere le nostre linee attrattive, orientare efficacemente la mobilità delle persone verso mezzi sostenibili e realizzare la scelta ecologica indispensabile non solo al futuro ma anche al presente del nostro territorio”.