Facciamo EcoScuola: dal taglio dei nostri stipendi 208mila euro per finanziare le iniziative delle scuole in Emilia-Romagna

Dall’installazione dei pannelli fotovoltaici alla rimozione dell’amianto, dall’orto scolastico all’eliminazione della plastica passando per la piantumazione di nuovi alberi o la realizzazione di una rampa per gli alunni con disabilità motoria: sono questi alcuni degli interventi che le scuole dell’Emilia-Romagna potranno realizzare grazie al progetto del MoVimento 5 Stelle “Facciamo EcoScuola” presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa in Assemblea Legislativa, a cui hanno partecipato il capogruppo regionale Andrea Bertani e le consigliere regionali Silvia Piccinini e Raffaella Sensoli.

Grazie a un fondo di oltre 3 milioni di euro, creato dal taglio degli stipendi e delle indennità dei portavoce M5S, gli istituti scolastici di tutta Italia potranno progettare e realizzare interventi che abbiano come comune denominatore la sostenibilità ambientale, il miglioramento della qualità dei loro spazi e dell’offerta didattica. Per la nostra regione i fondi a disposizione sono 207.809,64 euro, frutto delle restituzioni dei consiglieri regionali e dei parlamentari M5S dell’Emilia-Romagna. Entro il 15 gennaio 2020 ogni scuola pubblica può presentare il proprio progetto e partecipare alla successiva votazione on line, che determinerà quale scuola riceverà i 10.000 o 20.000 euro disponibili a seconda della tipologia di intervento programmato. Alla scorsa edizione dell’iniziativa, che ha riguardato però solo 9 regioni italiane, sono stati finanziati 122 progetti (su 360 presentati) con un importo complessivo di oltre 1 milione di euro.

“Con questa iniziativa vogliamo dare il nostro piccolo contributo al miglioramento della qualità della vita e della didattica nei nostri istituti scolastici – ha spiegato Andrea Bertani, capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle – e auspichiamo che siano tanti i dirigenti scolastici del nostro territorio a voler aderire presentando un progetto”. “Le iniziative che potranno ricevere la donazione sono davvero tante – aggiunge Silvia Piccinini – Si va dall’installazione dei pannelli solari a progetti per riciclare meglio i rifiuti o per risparmiare acqua, passando per la mobilità sostenibile, la creazione di orti scolastici o la messa in sicurezza degli spazi”. “Il MoVimento 5 Stelle non pretende alcun tipo di contropartita o di visibilità da questa campagna – conclude Raffaella Sensoli – Il nostro obiettivo è usare bene i soldi che restituiamo ai cittadini e sostenere piccoli ma preziosi interventi utili a garantire la sicurezza, la qualità degli spazi e la sensibilizzazione dei nostri ragazzi verso i temi ambientali”.

Scarica il materiale e aiutaci a diffondere l’iniziativa

volantino A4_FacciamoEcoScuola

Volantino A5_FacciamoEcoScuola